Le nostre iniziative - Volley Cormano

Non solo pallavolo...

La Pallavolo Cormano è anche impegnata ad aiutare ed a divulgare il lavoro svolto da alcune associazioni umanitarie che operano in Ucraina e Burkina-faso , qui di seguito la loro storia e le loro iniziative:
Bambini_3637.jpg
Un Ponte per Solidarietà, questa associazione è nata nel  1998 in quel dell’oratorio di Brusuglio dalla volontà comune di alcuni abitanti di Cormano e Cusano. Tra i fondatori Giorgio Boselli e Andrea Cappellini che  grazie al supporto di Don Lino, ex parroco di Brusuglio, hanno potuto far partire questa iniziativa umanitaria più di 19 anni fà. Un Ponte per Solidarietà è impegnata ad aiutare due istituti/orfanotrofi a  Herson e Kaliniscaie in Ucraina. Ogni anno l’associazione si pone degli obbiettivi diversi da raggiungere (rifacimento bagni, acquisto letti, rifacimento infissi) ma quello principale, su cui poi ruota tutto l’impegno delle persone che collaborano con l’associazione, è l’arrivo in Italia dei bambini dell’orfanotrofio di Herson  con lo scopo di fargli passare 4-5 settimane di vacanza presso le nostre famiglie, giocando con i nostri figli e partecipando all’oratorio estivo. 
Il grande impegno ha fatto sì che in questi 19 anni di attività  siano potuti arrivati a Cormano circa 240 bambini  mentre altri 40 ricevono un sostegno a distanza per gli permette di proseguire gli studi fino al termine dell’università. Come in ogni associazione il primo problema da affrontare è quello economico, l’associazione organizza delle iniziative ogni anno per poter affrontare le spese dei vari progetti, compreso il viaggio dei bambini a Cormano. Oltre alle donazioni libere, c’è il mercatino del sabato in Viale Europa, le varie manifestazioni comunali, lo spettacolo  teatrale, la cena annuale ed ultimo in ordine di arrivo, la collaborazione con la Pallavolo Cormano. Per ogni informazione sulla associazione e sulle varie iniziative potete contattare qualunque dirigente della Pallavolo Cormano, oppure sul sito www.pontesolidarieta.it.

DSCF6355.JPG
Wend-barka, giovanissima appena nata a settembre 2009. I fondatori sono Jaume, Mario M., Mario S. e Luca. Il caso ha voluto che entrassero in contatto con Gino Capponi, un chirurgo italiano che stà gestendo ed implementando  un ospedale a Nanorò , un villaggio a circa 50 km dalla capitale del Burkina Faso ( Africa). Gino è aiutato in questa impresa da Don Pietro Ruzzi, un prete dell’ordine dei Camillani che vive in Burkina-faso da circa 35 anni. Dopo il primo contatto telefonico è scaturito il primo viaggio a Nanorò che ha permesso ai fondatori di Wend-barka di conoscere Suor Ester, una suora della congregazione delle Suore Apostoliche del  Sacro Cuore di Gesù. Suor Ester è di origine Italiana, è una suora piccolina ma con una grinta ed un amore per gli altri che non ha limiti. Grazie al Suo impulso sono nate negli ultimi anni due belle realtà, la prima è la scuola materna di Nanorò , dove ogni mattina alle 6.00 arrivano tutti i 290 bambini suddivisi nelle tre classi materne. La seconda realtà è il centro nutrizionale per i bambini ( C.R.E.N.) di Boussè, villaggio a 35 km dalla capitale. Wend-barka stà cercando di aiutare queste due realtà  adottando i bambini ( siamo a quota 110 ad oggi ), costruendo pozzi per l’acqua (un bene fondamentale in queste zone - 2 pozzi completati e funzionanti tra 2009 e 2010), mandando attrezzature per il nuovo reparto maternità di Boussè, acquistando riso e latte in polvere, recuperando farmaci ed attrezzature per il nuovo dispensario farmaceutico. In queste due realtà, in questi due oasi felici in mezzo alla povertà assoluta, Suor Ester può contare sul valido aiuto di Suor Josepha , Suor Noelie, Suor Susanna, Suor Marcellina e Suor Agata, suore Burkinafè di nascita. A maggio di quest’anno è partito il primo container con materiale recuperato in pochi mesi  da conoscenti ed amici e necessario per portare avanti la scuola di Nanorò e il dispensario di Boussè. Per ogni ulteriore informazione potete contattare qualunque dirigente della Pallavolo Cormano oppure sul sito www.wendbarka.it .